Le Ossessioni Sessuali: Cosa sono e come si manifestano

Le Ossessioni Sessuali e il Disturbo ossessivo-compulsivo sessuale

Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo  (DOC da ossessioni sessuali)  sono ricorrenti pensieri sessuali non desiderati. Si manifesta con la paura di essere attratti da qualcosa di indesiderato, tabù, o moralmente “inaccettabile”.

Tutte le forme di disturbi ossessivi possono essere debilitanti, ma le ossessioni sessuali possono essere particolarmente  disabilitanti per le persone, perché le ossessioni sessuali vanno a minare la propria identità di Essere Sociale.

Gli individui con ossessioni sessuali, oltre all’ansia che caratterizza la maggior parte delle ossessioni, spesso sperimentano estrema vergogna, disperazione e depressione. 

Gli individui  D.O.C. con sintomi sessuali spesso erroneamente si considerano devianti, disgustosi o cattivi.

Le persone con pensieri sessuali indesiderati spesso abbandonano i loro posti di lavoro, scompaiono dalla scuola,terminano le relazioni o prendono altre decisioni che va a modificare  la vita,  peggiorando paradossalmente i loro sintomi.

Quali sono le Ossessioni sessuali?

La maggior parte delle ossessioni sessuali contengono pensieri ricorrenti ed indesiderati di idee, impulsi o immagini mentali focalizzate  sul sesso.

L’ossessione per il sesso nell’ambito dei disturbi ossessivo – compulsivo può manifestarsi in svariate forme.

Tipi di Ossessioni (DOC) per il sesso

  • Paura di essere un pedofilo o di diventarlo.
  • Paura di diventare gay se si è etero (o di diventare etero se si è omosessuali).
  • Paura di essere sessualmente attratti da personalità religiose.
  • Paura di essere sessualmente attratti da entità come Divinità religiose (la Madonna, i Santi, Gesù),
  • Paura di essere sessualmente attratti da parenti o genitori.
  • Paura di diventare aggressivi o violenti durante il sesso.
  • Se si è genitori: paura di essere sessualmente attratti dai propri figli.
  • Si può aver paura di essere dei gay potenziali o sintomi di eterosessualità in caso di omosessualità.
  • Paura di essere sessualmente attratti da animali.
  • Paura di essere sessualmente attratti da oggetti inanimati.

Molti soggetti con un disturbo ossessivo  per il sesso passano gran parte del proprio tempo a colpevolizzarsi per i propri pensieri indesiderati, si sforzano nel tentativo di persuadersi della falsità delle proprie pulsioni e iniziano a fare innumerevoli test per cercare la conferma dell’inesistenza del proprio disturbo.

L’ossessione per il sesso, in molti casi, può manifestarsi con la paura di poter essere gay, di essere lesbiche, (quando invece si è eterosessuali) di essere attratti da bambini (paura della pedofilia), o da animali (paura della bestialità) o, ancora, individui morti (paura della necrofilia).

Molte ossessioni sessuali includono pensieri ricorrenti ed indesiderati, idee, impulsi o immagini mentali  sulle  paure relative alla sessualità.

Le vittime dell’ossessione per il sesso sono come bombardati da richieste o urgenze indesiderate e hanno paura di avere pulsioni sessuali incontrollate nei confronti bambini, animali o oggetti.

Questi soggetti possono provare sensazioni di intromissioni d’ immagini di organi sessuali, a fantasticare, contro la loro volontà di situazioni nelle quali diventano protagonisti di atti sessuali violenti, oppure dubbi persistenti rispetto al proprio orientamento sessuale o la propria identità di genere.

Gli sforzi indirizzati ad auto-convincersi dell’assoluta falsità delle immagini e pulsioni, costringono a fare dei test che assumono la funzione di “tranquillante mentale”.

Questo è un rituale compulsivo aggiuntivo che come risultato perverso non fa altro che aggravare il ciclo dell’ ossessione per il sesso.

In alcuni casi di disturbo ossessivo compulsivo grave, i soggetti possono cadere in uno stato di confusione rispetto a ciò che realmente sono, a ciò che hanno pensato o compiuto.

Anche se sono razionalmente consapevoli che determinati eventi non sono mai accaduti, il disturbo ossessivo compulsivo per il sesso può insinuare in loro dei dubbi e arrivare a far pensare di aver realmente compiuto certe azioni proibite e a sollecitare continue rassicurazioni nell’ ambito familiare.

Le ossessioni sessuali, le disfunzioni e le compulsioni che ne  derivano, possono rivelarsi persistenti, incessanti e capaci di influenzare la vita di un soggetto.

Una persona può arrivare a sentirsi preda di stati confusionali, confondere fantasia e realtà.

Un soggetto che soffre di impulsi causati dall’ossessione per il sesso, spesso si trova a provare elevate sensazioni di colpa, vergogna,  e, in molti casi, arrivano a percepirsi come degli esseri disgustosi, esseri deplorevoli, persone deviate o abominevoli, dei reietti della società.

Inoltre i pregiudizi e la paura del giudizio  diventano dei veri e propri deterrenti alla richiesta di supporto o di aiuto, per paura di essere scoperto, di essere additato e sottoposto al giudizio negativo degli altri.

Ma per rassicurare queste persone si deve sapere che lo psicologo non critica e non giudica.

L’esperto terapeuta può ora aiutare queste persone con tecniche diverse: dalla terapia cognitiva, tecniche di terapia sensomotoria, mindfulness e ‘Compassion Focused Therapy’ .

 

Guarire le ossessioni con la terapia cognitiva
Paura e ossessione di essere omosessuale
Paura e ossessione di essere lesbica

Leave a Reply

Your email address will not be published.